Chiudi
Type at least 1 character to search
Torna su
sorriso faccette

Faccette dentali: come si applicano e quando sono indicate

Un dente rotto, ingiallito o dalla forma alterata e, sempre più spesso, la ricerca del sorriso perfetto holliwoodiano.
Sono queste le motivazioni che spingono tantissime persone verso i lavori di estetica dentale con l’uso delle faccette.

La Sardegna nell’ultimo anno è stata la prima regione d’Italia per numero di ricerche Google sulle faccette dentali. L’applicazione delle veneers, i gusci dello spessore di una lente a contatto, è un processo complesso che permette di ottenere risultati eccezionali in poco tempo.

Ma come funziona la loro applicazione? Sono sempre indicate?

Le faccette dentali: cosa sono e quando sono indicate

Le faccette dentali sono delle lamine in ceramica o composito estremamente sottili che si applicano sulla superficie del dente per correggere alcuni inestetismi. Le faccette correggono la colorazione, la forma e la dimensione del dente e migliorano l’estetica del tuo sorriso.
Le faccette estetiche sono indicate in caso di:

  • Diastema, quando si ha uno spazio tra i due incisivi superiori
  • Smalto rovinato
  • Discromie resistenti allo sbiancamento
  • Denti rotti
  • Denti storti
  • Denti piccoli

Le faccette dentali non sono indicate per tutti

Le faccette devono essere applicate su un dente sano e hanno una funzione perlopiù estetica, anche se in alcuni casi possono migliorare la masticazione e la struttura del dente.
Se sono presenti carie, fratture o il dente è particolarmente delicato, le faccette non sono indicate. Altre patologie come la paradontite o il bruxismo costituiscono in genere una controindicazione.
Bisogna prima intervenire, dove possibile, per risolvere il problema e valutare in un secondo momento l’applicazione delle faccette. Sarà il vostro odontoiatra a consigliarvi la strada migliore.

 

Come si applicano le faccette dentali e quanto dura il processo?

Per ottenere un nuovo sorriso bastano in genere poche sedute. La durata dipende dalla complessità del lavoro e dal tipo di materiale utilizzato.

Il primo consulto

Inizialmente, farai una chiacchierata con il nostro esperto di estetica dentale, il dott. Francesco Lucariello, e spiegherai cosa non ti piace del tuo sorriso. Insieme, valuterete le opzioni possibili, i risultati raggiungibili e se le faccette dentali fanno al tuo caso.

Prima di intraprendere il processo di realizzazione e applicazione delle faccette dentali, è bene effettuare un controllo per accertarsi che la tua bocca sia in buona salute e in alcuni casi può essere utile effettuare un trattamento di igiene orale.

Le faccette in composito: rapidità ed economicità

Se opti per le faccette dirette, in composito, hai il vantaggio di poterle applicare già nella prima seduta. 

Dopo aver concordato con il nostro odontoiatra il risultato ottenibile, si procede all’applicazione del materiale, un composto di porcellana e resina, direttamente sul dente, modellandolo per ottenere la forma desiderata.

Vantaggi e svantaggi del composito

Le faccette in composito sono porose e richiedono una cura maggiore per evitare che si macchino o scheggino. Non vengono realizzate in laboratorio e la qualità del risultato è dettata interamente dalle competenze dell’odontoiatra.

Sono molto più economiche delle faccette in porcellana, perché il materiale è meno pregiato, ma è anche più facile da lavorare, qualora si dovesse intervenire per correggere imperfezioni o scheggiature. Un altro vantaggio molto apprezzato è che vai via dal nostro studio con il tuo nuovo sorriso già dalla prima seduta.

Le faccette in porcellana: perfezione e durabilità

Le faccette in porcellana sono dei gusci molto sottili, dello spessore di circa 0.5mm, che vengono realizzati in laboratorio. Il processo di applicazione richiede un minimo di tre incontri.

Dopo il primo consulto si procede con:

1. La rilevazione dell’impronta
Si tratta della realizzazione di un calco dei tuoi denti, sulla base del quale viene creato un mock-up dall’odontotecnico. Le faccette provvisorie sono fatte in resina e vengono realizzate in tempi rapidi.

2. Documentazione fotografica
La documentazione fotografica serve per poter studiare meglio il tuo sorriso. L’odontoiatra ti aiuta a scegliere il colore e la forma delle faccette in base non solo alla tua bocca, ma anche allalla tua occlusione, alle gengive, labbra e incarnato del viso.

3. Le prove estetiche
Nella seduta successiva, quando vieni a trovarci, farai delle prove con le faccette provvisorie, il mock-up in resina preparato dall’odontotecnico che viene applicato ai tuoi denti. In questo modo potrai renderti conto se sei soddisfatto del risultato prima di procedere al posizionamento definitivo delle faccette dentali.

4. La limatura della superficie dei denti
Questa è una fase non sempre necessaria in cui si rimuove un piccolissimo strato di smalto, se bisogna creare lo spazio per il guscio in porcellana. È indolore e di breve durata. 

5. Applicazione definitiva delle faccette
Viene chiamata cementazione ed è lo step finale, dopo il quale potrai godere del tuo nuovo sorriso in maniera definitiva.

Vantaggi e svantaggi della porcellana

La porcellana non è un materiale poroso, quindi non si macchia con cibi o bevande, ma soprattutto le faccette indirette, ti consentono di raggiungere risultati molto precisi e vicini alla tua idea di sorriso. La porcellana è un materiale estremamente resistente e le faccette possono durare 20 anni o addirittura per tutta la vita, a patto che tutta la bocca sia in un buona stato di salute.La durabilità può diventare uno svantaggio se non sei convinto al 100% di volere un lavoro di estetica dentale di questo tipo, perché una volta applicate le faccette definitive non è possibile ripristinare la situazione precedente.

Il tuo odontoiatra ti può essere di grande aiuto nell’ascoltare i tuoi bisogni e valutare la soluzione migliore per te. A volte, anche solo lo sbiancamento può essere una buona alternativa.

Le faccette dentali richiedono molta manutenzione?

Per prenderti cura del tuo nuovo sorriso, basta seguire le regole per una corretta igiene orale, effettuare le visite di controllo regolarmente e non fumare.

È preferibile evitare cibi e bevande che possono macchiare i denti e quindi anche le faccette, se sono realizzate in composito.

Quanto costano le faccette dentali?

I prezzi delle faccette variano in base al materiale utilizzato e alla complessità del lavoro. Generalmente si parte da 150-250 euro per una faccetta in composito e si arriva fino a 700-900 per quella in ceramica.

Le faccette dentali sono un investimento a lunghissimo termine e rappresentano la realizzazione di un sogno per molte persone, soprattutto se il complesso del sorriso influisce negativamente sulla tua vita personale e professionale.

Se desideri sapere di più sulle faccette dentali, scrivici o chiamaci. 

Saremo felici di ascoltarti e valutare insieme la strada da intraprendere per essere più soddisfatto del tuo sorriso.